Greetings from London

Greetings from London

Adattamento immagine retro copertina del libro

Il progetto iniziale prevedeva la creazione di una sorta di archivio in pdf sulla nostra attività nei vari gruppi. Ogni scheda avrebbe contenuto dati e un po' di testo. Quando mostrai le prime prove a Glezos, venni incoraggiato ad estendere la parte descrittiva e così, con il suo aiuto nel correggere i testi, venne realizzata la prima stesura del libro.
Alla fine di un lavoro di oltre sei mesi, mi resi conto che non sarebbe stato possibile stamparlo come avrei voluto (troppo costoso): in più l’idea di dover affrontare tutte le procedure necessarie per la sua pubblicazione non mi entusiasmava affatto.
Il divertimento era finito.
Negli anni successivi ho accumulato alcune idee su come aggiustare ancor più il tiro ed ora si è presentata l’occasione per assemblare il tutto in un contesto migliore di quello che mi ero immaginato inizialmente. Ho potuto scegliere quello che mi sembrava più adatto preservando l’idea di fondo.
Sono contento di non aver pubblicato il libro nel 2000. Mi sono risparmiato qualche rammarico e mi sono garantito un po' di divertimento in più.
Paul Haroid, 2018.

'Intro' thumb

Il prologo del libro da noi realizzato ma mai pubblicato.

Read more
'Un nodo al fazzoletto' thumb

Prima di aprire la diga e lasciar scorrere l'acqua dei ricordi.

Read more
'Fast forward to 1977' thumb

Un veloce excursus per poter entrare subito nel vivo.

Read more
'Borstal Dampers' thumb

Dopo una lunga attesa si comincia finalmente a fare sul serio.

Read more
'Mittageisen' thumb

Tra la fine del ’78 e l’inizio del ’79 iniziarono a succedere molte cose.

Read more