D.D.T.: voce
PAUL DAMPER (Paolo M.): batteria
FLAME MAG: basso
DODO: chitarra
TONITO: basso

BORSTAL DAMPERS  (novembre/dicembre 1978)

Uno dei primissimi gruppi punk a Milano, formatisi a fine ottobre 1978 sull'onda dell'entusiasmo causato dai due concerti milanesi di Adam & the Ants (16/17-10-1978). I Borstal Dampers vivono lo spazio di un paio di mesi, fondati da D. D. T. e da Paul Damper (lo pseudonimo era un vezzo obbligatorio anche da noi). Il line-up viene completato da Dodo e Flame Mag, rispettivamente chitarra e basso. Il repertorio del gruppo è dapprima costituito da covers (London's Burning  dei Clash, Public Image  dei P.I.L., Borstal Breakout  degli Sham 69 ed altri), subito abbandonate in favore di originali orientati verso atmosfere goticheggianti-alla-Banshees. Sturmtrooper  (molto simile a Suburban Relapse  di Siouxsie & co.) e Fuckin' Poseur  (che propone come testo una poesia di Mark P. pubblicata su Sniffin' Glue ) sono i brani-manifesto. I Borstal Dampers si esibiscono al Sabatok Folle  messo in scena da Radio Popolare alla Palazzina Liberty di Milano il 9-12-1978, con un breve set pomeridiano nel quale il gruppo esegue i propri brani. Nel corso della performance D.D.T. brucia sul palco una copia della fanzine milanese Pogo , imitando un famoso gesto di Paul Weller che l'anno precedente durante un'esibizione dei Jam aveva appiccato fuoco ad un numero di Sniffin' Glue  in polemica con Mark P. e soci, che avevano accusato il gruppo di tradizionalismo reazionario.
A fine dicembre Flame Mag viene sostituito al basso da Tonito, ex voce dei primi T.V.Vampire. Con l'arrivo dell' anno nuovo il gruppo vira verso un repertorio influenzato sempre più pesantemente da Siouxsie & the Banshees, fino al punto da ribattezzarsi MITTAGEISEN.

Nessuna registrazione dei Borstal Dampers è sopravvissuta.

 


elpasserotto.it by passerotto room service 2004